TESTIMONIANZE

Dicono di noi

In questa sezione, vogliamo condividere con voi ciò che importanti esperti del settore vitivinicolo hanno percepito assaggiando i nostri vini, rendendoci orgogliosi dell’impegno per la qualità, la cura e l’innovazione che mettiamo ogni giorno nel nostro lavoro.

Winescritic.com

Certificato rilasciato da winescritic.com in occasione dell’evento “La Grande Bellezza” tenutosi a Milano il 5 giugno 2023 al quale abbiamo partecipato.

Il Golosario

Paolo Massobrio de “Il Golosario” scrive così: “Cascina Tàia è una realtà giovanissima: è nata solo lo scorso anno. Così come giovane è la sua artefice, Stefania Scarabelli, che ha deciso di rilanciare il patrimonio messo insieme dal bisnonno e dal nonno. Oggi coltiva 15 ettari compresi tra i comuni di Montecalvo Versiggia e Santa Maria della Versa. Tra i vitigni coltivati, il pinot nero fa da padrone, a esso si aggiungono barbera e croatina per le uve rosse e riesling renano, chardonnay, moscato e pinot grigio per le bianche. L’Oltrepò Pavese Riesling 2022 rappresenta una versione delicata di questo vino, con un naso dove gli idrocarburi spesso predominanti, in questo caso, seppur presenti, lasciano spazio alla pera. In bocca l’acidità è viva. L’ Oltrepò Pavese Pinot Nero Rosato 2022 ha un colore arancio, in bocca spiccano piccoli frutti e note ematiche per lasciare spazio a un sorso estivo, leggero. Il suo Vino Rosso è sicuramente affascinante: al naso ci sono profumi di ribes nero e mandorla mentre in bocca è potente, pieno, ma con spigolature che rivelano una possibile positiva evoluzione.

Vinoway Selection 2024

Il 21 Ottobre 2023, presso Castello Monaci Resort di Salice Salentino, si è tenuto il prestigioso evento Vinoway Selection 2024, durante il quale sonon state selezionate le “MIGLIORI PRODUZIONI ITALIANE”. 

Siamo orgogliosi che tutti i nostri vini abbiano ricevuto importantissimi punteggi!
• Selezione ORO per il Rosso – 92/100
• Selezione ARGENTO per il Riesling e il Pinot Nero Rosato – 90/100

Vedi gli attestati in Pdf

ZenoMag

Enzo Patronelli su ZenoMag (17/11/2023)

L’azienda è di recente fondazione, infatti, la vendemmia appena conclusa è solo la seconda della sua storia ufficiale. Anche se in realtà, l’attività vinicola nei vigneti della famiglia Scarabelli, risale al bisnonno di Stefania e il vino era prodotto per uso personale mentre la maggior parte delle uve erano conferite ad altre Cantine della zona.

Leggi l’articolo completo

ViniPlus di Lombardia 2024

Il libro guida alle produzioni vitivinicole di qualità in Lombardia edito dall’Associazione Italiana Sommelier Lombardia, ha assegnato ad ognuno dei nostri vini 3 rose camune.
Riconoscimento attribuito ai “vini di buona fattura e di buona personalità che, oltre a possedere sicure qualità organolettiche, interpretano molto correttamente l’espressività del vitigno o dei vitigni utilizzati.” 

I promise, I have been good